sabato 11 maggio 2013

POTREBBE PIOVERE PIU' FORTE



Quella che segue è una scelta dei migliori tweet pubblicati a mia firma su Twitter durante il mese di aprile 2013. Li ho divisi per argomenti in modo da rendere più agevole la lettura, e ho disposto le categorie in ordine alfabetico. Per leggere una selezione di ciò che ho scritto durante il mese di dicembre, cliccate qui. Per i tweet di gennaio, invece, qua.  Per febbraio, il link è questo.  Per marzo, et voilà. Sono quasi sicuro che, se lo fate, vi divertirete. Nel momento in cui scrivo, i mie followers sono 1378. Il contatto è @morenozagor





AFORISMI

Gli esseri umani dovrebbero essere umani.

Nessuno è del tutto innocente, e neppure del tutto colpevole.

Nel dubbio, dubita.

A tutti manca qualcosa, sempre.  Ogni uomo è un eterno incompiuto.

A volte sarebbe meglio non averli, i talenti. Possono essere anche maledizioni.

Talvolta è più difficile scegliere una strada che percorrerla.

La simpatia è contagiosa. Basta uno che ce l'abbia e quelli accanto la prendono tutti.

Siamo noi stessi l'unica costante della nostra via, fra tanta gente che va e che viene.

Conosco noi polli.

I guai peggiori non sono quelli che ci piovono addosso ma quelli in cui ci infiliamo da soli, pur sapendo benissimo ciò che succederà,


Appunto perché c'è poco da ridere, le risate sono preziose. Facciamone scorta ogni volta che si può.

Non si può pretendere che gli avversari siano come noi vorremmo che fossero.

Non è che verità non esiste. E' che non ne esiste solo una.

L'unica vera sconfitta è la rassegnazione.

Vedere la strada giusta dall'alto della collina, non trovarla più una volta scesi nella pianura.

A conti fatti, dei bei ricordi non ce ne facciamo un accidente.

L'unica cosa per cui valga davvero la pena di lottare è la libertà.

La verità non sta né di qua, né di là, né nel mezzo. La verità non sta, ma é. 

Cercare di vivere rilassati è una cosa stressante.



AMORE

Gli abbracci sono così terapeutici che dovrebbe prescriverli il medico e passarli la mutua.

Il migliore degli amanti è quello che sa dare personalmente lo smalto alle unghie dei piedi della sua lei

Nessuno dovrebbe dirsi "disponibile a una relazione" piuttosto che no. Le relazioni succedono indipendentemente dalla disponibilità.

Se si guardasse alla convenienza, converrebbe non innamorarsi.

La passione è cosa diversa dall'amore. Presuppone un fuoco divampante e sconvolgente, che deve trovare una requie.

Amare non è un verbo dal significato univoco. E come parola, letta come aggettivo, è persino un bisenso. Perciò genera confusi

L'amore è chimica. Molecole in circolo che danno i brividi e fanno girare la testa.

L'amore fra uomo e donna è un fatto fisico. Non si ama senza desiderare il contatto dei due corpi.

Il cuore è la parte del corpo in cui tutti abbiamo più cicatrici.

Non serve solo la persona giusta, ma anche il momento giusto. La combinazione è rara.

Essere innamorati e amare sono due cose diverse.

Gli amori non inquieti non sono amori.

Mai dire "ti amo" come una password per far scattare una serratura.

I piedi freddi si scaldano solo a contatto con dei piedi caldi.

Io non difendo gli amori clandestini ma dico che farne esperienza serve a capire la vita.

Nella lista di nozze converrebbe mettere un fondo di accantonamento per le spese del divorzio.

So di uomini le cui amanti si sono ritrovate tutte fra la gente al funerale, e piangevano in silenzio più della moglie.

Almeno un amore clandestino bisogna sperimentarlo nella vita, o non la si capisce.





ANIMALI

Visto come mi affretto a farli uscire in giardino o a riempire le ciotole quando i miei gatti raspano alle porte, l'addomesticato sono io.

La spiegazione di tutto è che non discendiamo dai primati, ma siamo primati.

Sono simpatico ai gatti. A tutti, dico, non solo ai miei. Da me si lasciano carezzare. Che vorrà dire?



ARTE, CINEMA, TV,  CULTURA, MUSICA

Visto il Museo del Novecento a Milano. Ho capito che ci devo tornare più preparato: non distinguo la "Merda d'artista" di Manzoni dal resto.

Non ho mai capito perché a certe persone il " mainstream" debba far schifo a priori.

La maggior parte delle canzoni minori degli LP degli anni Settanta era più bella dei singoli di oggi.

Mi domando come facciano a non essere mortali il cinquanta per cento degli incidenti di "Paperissima".

Come titolo, "Servizio pubblico" è un cesso.

I canali TV si dividono in quelli che si vedono disturbati e quelli che non sanno di nulla.



DENARO

Il singolare di crisi è sempre crisi. Infatti, sembrano sempre almeno due insieme.

Sento gente chiedersi se il governo mangerà il panettone. Mi preoccupa di più sapere se lo mangeremo noi, viste le tasse di fine novembre.

Mi dispiace, ma non do denaro a chi questua con la sigaretta in bocca.

In tempi di crisi è un posto sicuro anche fare il frate o la suora.

Quando uno sommerso dai debiti si uccide, anche ai suoi creditori viene voglia di fare altrettanto.

L'impressione è che abbiano frainteso l'espressione "lotta contro la povertà" intendendola nel senso di eliminare fisicamente i poveri.




DOMANDE

Ma la patrona di chi cerca lavoro è Sant'Assunta?

Ma uno che fa il quadro in una azienda, passa l'orario di lavoro appeso alla parete di un ufficio?

Ma una martellata sull'alluce provoca le allucinazioni?

Ma la banda larga è una gang di banditi sovrappeso?

Ma la mamma di Paganini era contenta quando suo figlio faceva i Capricci?

Ma le medium inglesi hanno lo spirito guida a sinistra?

Ma i vegetariani indulgono nei piaceri della carne?

Ma Henry Ford ha mai scritto una auto-biografia?

Ma la moglie di Orso Maria Guerrini, nell'intimità, lo chiamerà Orso oppure Maria?

Ma è taccheggio anche se si rubano scarpe senza tacchi?

Ma destate le donne dormono?

Ma gli altri santi passati di moda, saranno contenti che i miracoli li fa tutti Padre Pio?

Ma uno che è colto ma non poi così tanto, però sa essere tagliente, è un coltello?

Ma se la mia morosa è la dolce metà, io sono la metà amara?

Ma una maglietta che fa schifo è una T-shit?

Perché la carta da parati non si chiama "da pareti"?

Ma chi raggiunge la pace dei sensi, perché la inseguiva?

Ma Belen sulla culla del figlio metterà le apine o le farfalline?

Ma fra gli esami previsti per diventare ginecologi, c'è anche speleologia?

Ma il padre del figlio di Belen è il cantautore Il Cile? Se no, perché si dice Santiago del Cile?

Ma a Bari giocano a carte tranquilli?

Ma quelli che (ex amanti, collaboratori, paparazzi) litigano con Madonna e le urlano le peggio cose, bestemmiano?

Ma a Isernia non succede mai niente?

Ma San Francesco era povero perché aveva le mani bucate?

Ma per condire la pasta al dente ci vuole il dentifricio?




DONNE

Le ragazze crescono quando invece di lasciare i succhiotti sul collo lasciano le unghiate sulla schiena.

Le donne sottovalutano sempre il potere che hanno sugli uomini.

Poche cose sono tanto temute o tanto desiderate, a seconda dei casi, come le gravidanze.

Una signora non s'ignora.

Le donne hanno l'obbligo morale di rendere più bello il mondo mostrando le tette.

Ma come si fa a sapere se la ex moglie, a cui paghi gli alimenti, con quei soldi si compra dei vestiti invece che da mangiare?

"Scemo" detto da una donna che ride è un complimento.

Sposate, fidanzate o conviventi, state sempre attente a restare donne e non diventare mogli.

Le tette logorano chi non ce le ha.

Le gambe delle donne sono un sito protetto di cui gli uomini cercano di scoprire la password.

Per strada non si incontrano tutte le donne affascinanti che si leggono in rete. Ragazze, ogni tanto chiudete la connessione e uscite, su!




ENIGMISTICA

Due piaceri della vita: sfogliare, spogliare.

Mi sono appena accorto che "puntata" è l'anagramma di "puttana". Ripensando a certi programmi TV avrei dovuto scoprirlo prima.

Cambio di vocale. Etnia etnea.

Anagramma. Evento veneto.

La pesca è una tattica ittica.

L'anagramma di "Michela" è "che mali!"

Cambio di vocale con spostamento d'accento: non è merito del marito.

Palindromo: ogni Ringo.

Cambio di iniziale. La grammatica è drammatica.

Spostamento di vocale. Bolle è bello.

L'anagramma di "mail" è "mali". Per questo sono sempre titubante nell'aprire la posta.

“Dilemma" è l'anagramma di "dammeli" e di "dimmela". Il dilemma è appunto: che?

Sciarada. Rom a / Roma.

Bisenso. I sedani non sedano la fame.

L'anagramma di "capro espiatorio" è ciò che dice rendendosi conto del suo destino: "porca troia, espìo!".

Cambio di vocale. Amica amaca.

Bisenso. Mi libro in un libro.

Ma il ciclo si chiama così perché "utero" è l'anagramma di "ruote"?

I raffreddori sono eccitanti: nel senso di tanti eccì.




FELICITA’

La vita è una complicata alchimia fra ciò che si può, ciò che si deve, ciò che si vuole. La nostra felicità dipende dal mix ottenuto.

La felicità è come l'onda per un surfista. Si annaspa goffamente cercando il brivido di una cavalcata che dura pochi secondi. E si riparte.

Se Dio fosse buono, ci avrebbe creati felici.




FIGLI

I ragazzi a cui ordini di fare i compiti si dividono in quelli che rispondono di averli già fatti e quelli che non hanno da fare nulla.

Sul treno Firenze-Viareggio pieno di ragazzi in viaggio verso il mare, mi metto a immaginare il futuro di ognuno scritto nei loro sguardi.

Mia figlia, da piccola, abituata a vedere al maneggio un gruppo di pony, a un certo punto nel recinto ne vede uno solo e dice: "guarda, un pono!"




GIUSTIZIA

Il giudice dovrebbe essere un mestiere da fare con il dolore nel cuore, perché serve che qualcuno lo faccia. Non gongolando.

C'è gente che nasce giudice, e gente che nasce per essere giudicata.

Per la cronaca, mi hanno borseggiato di un IPhone 5. Comincio a rivalutare quella cosa del taglio delle mani.

Se nessuno comprasse merce a basso prezzo perché rubata, i ladri ruberebbero di meno.




ITALIA

Il dipendente pubblico che non fa il suo dovere è corrotto come il politico che ruba.

Della Liberazione mio padre ricorda la cioccolata degli americani.




LIBRI E FUMETTI

Ci sono cose che non hanno prezzo. Una è vedere i propri figli entusiasmarsi per i libri che hanno entusiasmato me è che ho regalato loro.

A mio disdoro, al di là dei grandi meriti teatrali, non ho mai capito fino in fondo il perché del Nobel a Dario Fo per la letteratura.

Chi disegna o scrive fumetti ha realizzato e continuato i suoi sogni di bambino.

Credo di essere tra i pochi ad aver letto il Kamasutra e non solo aver guardato le figure.

Ho finito di leggere un libro, adesso ho il senso di colpa garantito: qualunque altro sceglierò ne lascerò indietro altri cento in attesa.




MAL DI VIVERE

Signora maestra, la vita mi fa i dispetti.

La colpa è una bella donna che mi telefona sempre e pretende di uscire con me.

Ho il senso di colpa per colpe che non ho o per cose che non sono colpe, ma dentro non riesco a pentirmi per gli sbagli davvero commessi.

Sono il campione mondiale di seghe mentali, ma vedo che in molti stanno insidiando il mio titolo.

Sono bravissimo a complicarmi la vita. Forse perché sono uno sceneggiatore che complica la vita, per mestiere, ai suoi personaggi.

C'è sempre un buon motivo per stare in ansia, a pensarci bene. E io sono un fenomeno a pensarne di buonissimi.

Di fronte a ogni problema dico "non è colpa mia" ma penso che lo sia.




ME STESSO

Cercherò di spiegarmi meglio. A me stesso.

Mi piacerebbe annoiarmi, una volta ogni tanto, per capire com'è.

Ciò che più desidero è capire che cosa accidenti desidero.

Faccio coming out. Non posso più tacere. Non ho mai visto il concerto del Primo Maggio.

Il fatto che io sia fondamentalmente un solitario lo si capisce dal fatto che non ho mai avuto un amico immaginario.

Mai che un paparazzo si occupi di me.

Il mio guaio più grosso sono io.

Il mio sogno sarebbe arrivare in cima all'Everest, ma non c'è la funivia.

A volte la mia ironia è così sottile che sfugge anche a me.

La risposta è dentro di me. Peccato che la domanda sia: "dove, esattamente?".

A me i guru stanno sugli zebedei.

Certo che ne scrivo di bischerate.

Potendo scegliere non la farei mai la colazione a letto. Voglio avere il viso lavato, le gambe sotto il tavolo, la libertà di fare briciole.

Se avessi la possibilità assumerei una badante per me stesso.

Dopo tre giorni di flebo per la colicistectomia, il semolino dell'ospedale mi parve una cena da Chez Maxim.

Ho un'improvvisa nostalgia per i jukebox e i flipper.



MORTE

Leggo la notizia del suicidio assistito possibile in Svizzera e non posso fare a meno di pensare che sia pietoso e umano.

L'uomo è l'unico animale che sa di dover morire e anche l'unico che sa ridere. Dio ci ha creati così nel tentativo di tirarci su il morale.

Si dovrebbe festeggiare solo la morte dei dittatori, ma anche in quel caso senza troppa gioia.

Ma, esattamente, come si fa a diventare fantasmi?

Sarebbe bello e giusto essere sepolti nudi, come siamo nati.

Un innegabile vantaggio di chi ha studiato medicina è sapere che prendere esattamente per suicidarsi con i farmaci, senza dolore.

Il suicidio è un atto così grave che andrebbe punito con la pena di morte. 

Subiamo mobbing da parte della vita e stalking da parte della morte.



ODIO 

I veri motivi dell'odio non sono mai quelli che vengono dichiarati.

Chi invidia non lo ammette neppure con se stesso, ma si inventa una missione da compiere: punire l'invidiato come un suo preciso dovere

Ma quelli che ci odiano, non hanno niente di meglio da fare?

Anche chi non dà noia a nessuno, dà noia a qualcuno.



PAROLE

La differenza fra è ed é la colgo, ma fra à e á no.

Sto spiegando al mio nipotino che il contrario di "nordici" non è "sudici".

Ma la rotta perché si chiama così? È come se il percorso si chiamasse lo sfasciato.

Come il verbo "amare", anche il verbo "dimenticare" non ammette l'imperativo.



POESIA

Ma se a scuola non ci insegnano ad amare la poesia, a che serve la scuola?

Scrivo in un messaggio la frase "mica dico le cose a caso" e mi fermo a pensare che è un ottonario con doppia assonanza interna.

"Son messo malissimo", senario sdrucciolo con assonanza interna. 

"Sempre caro mi fu quell'ermo colle". Mi sono sempre chiesto che accidenti voglia dire, ermo.



POLITICA

Leggere i commenti di chi si intende di politica fa sentire contenti di non intendersene.

A me non è mai venuto in mente di scrivere né al Quirinale, né a un deputato, né a un senatore, né a un consigliere regionale. Sarò strano?

Staremo meglio solo dopo che i partiti saranno partiti, e resteranno le persone di buon senso senza i paraocchi delle ideologie.

Ci vuole così tanto a fare un governo? Basta mettersi d'accordo fra persone di buon senso.

Che buffi quelli che hanno le tessere di un partito e hanno pagato per dover essere per forza d'accordo.

Mettendo un limite di età di settanta anni per qualunque carica pubblica si risolverebbero un sacco di problemi.



RELIGIONE

La religione non mi pare rassicurante. L'idea che dopo morto possa subire un processo fa paura come quella che mi debba reincarnare.

La cosa che meno mi torna sulla reincarnazione è la faccenda che avrei potuto o potrei nascere donna.

Uno dei motivi per cui non mi farò mai prete è il fatto che non sopporterei le confessioni.

Dopo averci fatti, Dio si è messo a fare qualcos'altro e ci ha lasciati qui.

Chi scommette sulla non esistenza di Dio, e morendo vince, non ha la soddisfazione di poter fare il gesto dell'ombrello.

Il settimo giorno Dio ha dovuto riposarsi. Ciò significa che il sesto, quando creò l'Uomo, era già stanco. Il che spiega un po' di cose.

Forse sto antipatico al mio angelo custode.

Leggo sul calendario: Santa Silvia Vedova. E che c'entra la vedovanza con la santità?



SCIENZA E SUPERSTIZIONE

Fecondazione assistita e suicidio assistito. I due fondamentali e davvero utili traguardi dello stato assistenzialista.

Tollero sempre meno gli oroscopi al mattino.

Faccio la doccia e penso che la scoperta dell'acqua calda sia ingiustamente derisa e sottovalutata.

“Scoperti due pianeti simili alla Terra”. Mi propongo per emigrare.

Ma se "tarocco" è sinonimo di imbroglio, perché la gente se li va a far leggere dalle cartomanti?





SESSO

Ci sono epiteti volgari e intollerabili in qualunque altra circostanza ma che detti nel delirio della passione suonano come complimenti.

So che ci sono varie tecniche e scuole di pensiero, ma per baciare si deve aprire bene la bocca.

Il sesso che trovi a ogni angolo non è sesso.

Ma la pace dei sensi, sarà davvero la pace?

Non ho la minima idea di come ho fatto a imparare a baciare.

Potrei scrivere un trattato sul tema "Le stuzzicacazzi", ma cerco un titolo meno volgare dato che io non lo sono e l'argomento è serio.

Secondo me, il peccato su cui meno la gente dà retta alla Chiesa è la masturbazione.

Ma chi convintamente si sposa in Chiesa, davvero non ha avuto rapporti prematrimoniali?

Una volta imparato a sganciare il reggiseno con una mano sola, come si fa non si dimentica mai, come sciare o andare in bicicletta.

Sto rivalutando il taglio "nature" nella zona pubica femminile. Il richiamo della foresta.

I preliminari sono come gli antipasti: a volte ci si abbuffa anche solo con quelli.

Le camicie sono l'indumento maschile più erotico.




TWITTER E INTERNET

Dopo sei mesi di tweet geniali ho capito solo adesso che la SIAE non mi corrisponderà nessun diritto d'autore.

Di qualunque cosa si tratti, salvo le ovvietà, l'opinione dominante in rete non è quella della maggioranza dell'opinione pubblica.

Perché rileggo il tweet e mi sembra a posto e solo quando lo rivedo mi accorgo del reffuso?

In rete è più facile che per strada ottenere la confidenza di una fanciulla.



UMORISMO 

Potrebbe andare peggio. Potrebbe piovere più forte.

I latitanti si riconoscono dall'eleganza che li contraddistingue. Si vestono in modo ricercato.

Da quando esistono wireless e cordless mi sto trasformando in un Burattini senza fili.

Il sexy shop è l'unico negozio in cui il cliente non si offende se il commesso gli dice "che cazzo vuoi?".

Sono talmente modesto che posso affermare senza tema di smentite che nessuno è più modesto di me.

Un western erotico si ambienta nel Far Swest.

Ci sono poveri e pofalsi.

Per la macchina da caffè Nespresso faccio una scorta infinita di cialde "Arpeggio" dal gusto persistente. Si sa: ar peggio non c'è mai fine.

Enea era un eroe paziente: aspettava il suo Turno.

Silvan sembra sempre giovane perché non esce mai senza i suoi trucchi.

Titolo di giornale: "Prodi: strada in salita per il Colle". Se è un colle, sarà in salita per forza, no?

Il parrucchiere della Camusso in realtà è un metalmeccanico addetto ai cofani.

Certo che per un campo nomadi, via Lombroso è l'ideale.

Per ora faccio ridere. Fra trent'anni, farò rudere.

Santa Flora vergine. Se no sarebbe stata Santa Deflorata.

I nuovi testimoni di Geova sono quelli che ti telefonano a tutte le ore per offrirti di cambiare il gestore di telefoni, gas e luce.

I buchetti delle Geox faranno anche respirare il piede, ma se pesti la cacca di un cane è la fine.

"Hajime Satomi, Presidente di SEGA, ha dichiarato che l'azienda ha lavorato sodo": una notizia che detta così mi fa ridere.

Il packaging naturale delle banane è semplicemente perfetto.


UOMINI

I maschi Homo Sapiens allo stato naturale non concepiscono il matrimonio. Devono essere addomesticati come i cavalli a farsi sellare.

Per conquistare le donne, gli uomini devono darsi da fare. Per conquistare gli uomini, le donne devono darsi.

Guardo il mio gatto sterilizzato che dorme beato. Mi chiedo se non farebbe bene anche a noi maschi umani subire il suo stesso intervento.



VITA

La vita è una malattia cronica con cui bisogna imparare a convivere

Forse lo scopo della vita è prepararsi alla morte.

La vita è fatta di bivi senza cartelli indicatori.

Ma davvero una volta mi hanno fatto scegliere se nascere o no e io ho accettato?

Abbiamo il resto della vita davanti sia a venti che a ottanta anni.

Più che volare, il tempo precipita.

Lo scopo della vita è trovare chi ci consola di essere nati.

Nella vita, i compagni di scuola raramente sono anche compagni di strada.

Finché si fanno progetti, vale la pena di vivere.

Il dramma è quando la vita che facciamo non ci assomiglia.

Il segreto della vita è riuscire viverla con il cuore leggero.

Viviamo tutti in una bolla di sapone. Chi dentro, illusi di essere al sicuro, chi fuori, in scivoloso e precario equilibrio.

"Siamo al mondo per soffrire". Se riuscissi a convincermi che non è vero, già soffrirei di meno.

La vita è un vestito che indossiamo senza che sia mai della nostra misura.

Di solito ci si consola meglio a vicenda, tra chi ha bisogno di consolazione.

Il mondo va avanti grazie a quelli che fanno il turno di notte.

Il nostro destino, in realtà, è il frutto costante degli incroci quotidiani con il destino di migliaia di altre persone.

La solitudine è una decisione. Conscia o inconscia, ma una decisione.

Impieghiamo una vita a costruirci certezze che poi ci crollano addosso in un attimo.

Tutte le vite sono un lungo addio.

Ci sono momenti in cui anche un uomo con i capelli bianchi vorrebbe poter tornare a farsi asciugare le lacrime dal fazzoletto della mamma

Non è che il mondo dei sogni sia tanto meglio di quello reale.

Il guaio del dormire è che tanto ci si risveglia là dove ci siamo addormentati.

1 commento:

Lorenzo ha detto...

«Le donne hanno l'obbligo morale di rendere più bello il mondo mostrando le tette»

Sono d'accordo. Il problema però sono alcuni uomini che, senza alcun obbligo morale, mostrano le tette! :(