venerdì 17 dicembre 2010

SENZA PAROLE

5 commenti:

Ramath ha detto...

I DiVitto sono encomiabili per la passione che ci stanno mettendo !!!
Da applausi....

Anonimo ha detto...

Credo che sarà davvero una bella festa.., peccato che in questo frangente non possa muovemi da casa...., mi rifarò in altre occasioni.
Intanto mi godrò le foto ed i commenti di quanti vi parteciperanno!!
(zenith52)

P. Alexis ha detto...

Che dire? ... "e nel sole rimase un solo gigante... ZAGOR, LO SPIRITO CON LA SCURE!"

Moreno Burattini ha detto...

Aggiornamento alle ore 12,25 di sabato 18 dicembre 2010: ieri, venerdì 17 inevitabilmente sfortunato, sono partito dalla Versilia alle 11 di mattina, sotto la neve. Alle 7 di sera ero ancora a Firenze, senza mai essere sceso di macchina se non per montare le catene. Ho perfino trainato con il gancio uno sventurato in cinquecento che stava per abbandonare l'auto sullo svincolo di Scandicci. Visto che la carreggiata verso Sud era completamente bloccata per decine di chilometri da gente che, immagino, avrà dovuto passare la notte all'addiaccio sotto la tormenta, ho imboccato, entrando, la direzione opposta e sono tornato lentissimamente verso casa in un panorana siberiano. Ho fatto rientro poco prima di mezzanotte. A Scanno, in Abruzzo, c'è stato il sole sia ieri che oggi, pochissima neve, clima perfetto, nessun problema. Poco fa, ho fatto un collegamento telefonico parlando a tutti grazie agli amplificatori dell'impianto audio del palasport dove, pare, tutto stava andando a meraviglia. Graziano Romani sta facendo il suo concerto con una band locale di ragazzi in gambissima che hanno preparato i suoi pezzi e che ieri hanno provato con lui. La torta se la mangeranno i presenti, io tornerò a Scanno a luglio. Il destino ha voluto così!

Anonimo ha detto...

Visto il caos che c'era venerdì (ma anche ieri) dalle tue parti era davvero difficile mettersi in viaggio. Credo che difficilmente le avverse condizioni metereo avrebbero potuto impedirti di andare in quel di Scanno, mentre l'inefficienza degli organi preposti alla viabilità e la grande quantità di imbranati e sprovveduti della strada sono risultati insormontabili.
Dalle mie parti ha fatto da padrone il freddo, la neve è stata poca ma comunque strade bianche perchè non si è sciolto nemmeno un fiocco,,, con la mia 500 del 69', pneumatici chiodati sempre d'epoca, ho "bruciato" qualsiasi Jeep o 4x4 con gomme termiche..., in certe situazioni non ce ne è per nessuno eh...eh..
(zenith52)