giovedì 27 settembre 2012

ETNIA ETNEA



Sono da poco tornato da Etna Comics, la manifestazione catanese giunta alla seconda edizione e ornai già grande, dove ho trascorso tre giorni molto intensi, fatti di amicizie, contatti, strette di mano, risate, commozione, foto insieme, incontri nelle sale conferenze, incontri per strada, autografi, disegni (credo di aver realizzato più disegni io di Gallieno Ferri!). Sono state più le persone che mi hanno fatto i complimenti per il blog e per il "coso" (il mio spazio Facebook) che per le mie storie di Zagor. Comincio a chiedermi se abbia sbagliato mestiere.  Durante le due ore della conferenza centrale, sabato 15 settembre 2012, abbiamo ricordato Sergio Bonelli a un anno dalla scomparsa: i filmati che troverete di seguito documentano e tstimoniano la commozione mia e di tutti, ed è per questo che pubblico oggi questo resoconto per immagini.


Per un resoconto più "chiacchierato" (ma qualche chiacchiera c'è anche più sotto a commento delle foto) vi rimando a ciò che scrive Alessandro Bottero sul suo blog "Fumetto d'autore" e di cui qui trascrivo l'incipit: "Etna Comics 2012. Una mostra bella. Accogliente. Simpatica. Un gruppo di persone che organizza un evento che attira oltre 30.000 persone (e almeno 25.000 sono persone che non vanno a nessun'altra mostra in giro) e che coccola gli ospiti e gli espositori come nessun'altra manifestazione a fumetti in tutta Italia fa. (...) E poi agli incontri c'era gente. Gente interessata. Gente che partecipava. Te ne accorgi quando quello si siede sfranto e svaccato per riposare, e non ha i minimo interesse per quello che si sta dicendo. E questo non succedeva. Persone che stavano sedute attente alle presentazioni dei libri, e con gli autori.  E non le platee semivuote di mostre ben più blasonate". 
Per continuare a leggere, cliccate qui.
Ospiti italiani e stranieri a iosa. Risso, Lupacchino, Santalucia, Siniscalchi, Canepa, Ferri, Lloyd, Cossi, Ferrario, Troiano, Guida, Porcelli, Castelli, Mastantuono, Rosenzweig... mostre belle da vedersi, su Zagor, Martin Mystére, Diabolik, il fumetto erotico, Sergio Bonelli e via dicendo. Presentazioni di libri, conferenze sul fumetto giappponese (tra cui una, incredibile, su una patologia nipponica che porta le vittime a isolarsi in un mondo autistico fatto solo di manga) o sul collezionismo di soldatini di carta, insomma incontri per tutti i gusti. Dell'albetto "La strega... e le altre", uscito appunto a Catania con il marchio "Etna Comics" con la storia mia e di Marco Verni inedita e a colori abbiamo già parlato e non ci ripeteremo. Ma a questo punto, potete cominciare a scorrere le immagini.


Foto da Etna Comics (Catania, 14-16 settembre 2012). 



Gallieno Ferri nel mio studio, il giorno prima della partenza, davanti alla collezione di Zagor.  La collezione ce l'hanno in tanti, nello studio; Gallieno Ferri ce l'ho soltanto io. Pezzo unico.



All'aeroporto di Pisa prima della partenza.


Siamo arrivati in Sicilia!


Ad accoglierci c'è uno degli organizzatori: l'infaticabile Marco Grasso.


La folla in coda per entrare a Etna Comics, davanti al complesso fieristico "Le ciminiere"


L'inaugurazione della mostra dedicata a Gallieno Ferri (tavole originali e pubblicazioni d'epoca)





Gallieno Ferri con gli organizzatori della mostra a lui dedicata: 
Silvia Di Mauro, Giuseppe Reina, Marco Grasso.






Subito dopo l'inaugurazione della mostra, Gallieno Ferri è salito sull'Etna sul fuoristrada di un suo appassionato ammiratore, che gli ha proposto l'escursione. Qualcuno ha provato a scoraggiarlo dato che il tempo non prometteva niente di buono e sulla cima era appena caduta la prima neve. Ferri non si è fatto spaventare ed è partito. Ha telefonato dal Rifugio Sapienza, entusiasta della scalata e ci ha detto di non preoccuparci. L'abbiamo rivisto solo poco prima dell'ora di cena. Incredibile.





Joevito Nuccio.


Moreno Burattini con Luigi Nigrelli, un frequentatore del "coso" su Facebook. 
Ci eravamo dati appuntamento per un caffè proprio nel corso dei botta e risposta dei commenti.


La presentazione del libro "Akim, il figlio della jungla", della Play Seven. 
Accanto a me, l'editore Marco Cannavò.



Omaggi catanesi (grazie a Marco Grasso): due aquile di Zagor scolpite nel basalto.


Un matitone in regalo per Ferri. Lo userà per disegnare lo Zagorone.



Ostriche e ricci di mare a cena



Ferri e Burattini con Marco Grasso che mostra orgoglioso il terzo premio (il video dei festeggiamenti abruzzesi del cinquantennale di Zagor) vinto nel concorso dei fratelli Di Vitto organizzato dal sito "La piazza di Scanno" (il borgo in privincia dell'Aquila dove vivono i due disegnatori)



Vi ricordate Damiano, il bambino di pochi mesi nella culla fotografato dal papà 
con il n°1 di Zagor Collezione Storica di Repubblica? 
Adesso è cresciuto e i genitori lo hanno portato a conoscere Gallieno Ferri.


Corrado Mastantuono


Sessione di firme e di disegni



Uno dei disegni eseguito da Moreno Burattini a Etna Comics



Disegno eseguito a quattro mani da Gallieno Ferri e da Moreno Burattini 



Moreno Burattini e Gallieno Ferri con Angelo Pavone,  il direttore della Scuola del Fumetto di Catania,
un suo collaboratore e alcune copie della rivista "Fumetti al cubo"


Moreno Burattini con Roberto Altariva, sceneggiatore di Diabolik e futuro sceneggiatore zagoriano


Il pubblico all'incontro zagoriano di sabato 15 settembre 2012.









Moreno Burattini al workshop di sabato 15 settembre 2012









Il disegno realizzato "in diretta" da Gallieno Ferri e messo all'asta per scopo benefico: 
Zagor a Catania sull'elefantino simbolo della città.


Il disegno per l'asta eseguito da Corrado Mastantuono


Il disegno per l'asta eseguito da Luigi Siniscalchi



Altri disegni messi all'asta.


Tavola originale di soldatini di carta di Francesco Gamba (collezione Caporlingua). Si noti il tratteggio per la piegatura del cartoncino una volta stampato, in modo da farlo stare in piedi. Di sotto, altre illustrazioni dello stesso autore.





I soldatini di carta di Hugo Pratt in mostra



I soldatini di carta di Sergio Toppi in mostra



Gallieno Ferri e Moreno Burattini con Bruno Caporlingua, uno dei massimi esperti mondiali sul collezionismo dei soldatini di carta.




Joevito Nuccio con Gallieno Ferri



David Lloyd (V for Vendetta) con Marco e Silvia




L'associazione "Cuori d'inchiostro" ha capito tutto del marketing e su come si promuove un marchio.



Joevito Nuccio prova a disegnare al computer con una tavoletta grafica
Cintiq Wacom.







Il vampiro Gianluca "Lord Ashram" Betti 
(visual performer, cosplayer internazionale) 
minaccia Gallieno Ferri con i suoi canini.





Moreno Burattini con il grande Eduardo Risso.



L'incontro fra Eduardo Risso e Gallieno Ferri (di cui Risso è un ammiratore)







Eduardo Risso con Ferri e il primo numero di Zagor Collezione Storica a colori



Cronache da Etna Comics. La sera di sabato 15 settembre 2012, mentre cenavamo con gli amici in un ristorante all'aperto, abbiamo incontrato due sposi freschi di nozze, Federico e Daniela, che si facevano le foto sul lungomare. Appena hanno  saputo che Gallieno Ferri era proprio lì, hanno interrotto il servizio fotografico per farsi filmare e ritrarre con lui. Ferri e Joevito Nuccio hanno realizzato due disegni al volo per la giovane coppia. Auguri!




La cronaca dell'aneddoto degli sposi fatta da Giuseppe "Ramath" Reina"Due cuori, una capanna! Penso che l'aneddoto più bello di questa tre giorni catanese assolutamente fantastica, sia stato il nostro coinvolgimento in un matrimonio, davanti una pizzeria a S.Giovanni Li Cuti. Dovete sapere che la sera del sabato ci eravamo ritrovati allegramente in una pizzeria i cui tavoli erano posti su una piazzetta di fronte al mare. Si faceva un gran chiacchierare, con il vocione di Joevito a sovrastare tutti. Mentre si commentava la giornata vissuta,ecco che spunta una macchina addobbata da sposalizio, seguita da uno stuolo di fotografi e cine-operatori. Escono gli sposi e ovviamente noi tutti gli decretiamo un lungo applauso, al grido di "Viva gli sposi!", I malcapitati ringraziano sorridendo, sono due ragazzi, massimo 45 anni in due. Penso tra me e me: "Come sarebbe bello valorizzare questo matrimonio con una bella foto con Ferri e Burattini!" Detto? Fatto. Mi alzo di scatto,mi avvicino allo stuolo di fotografi, richiedo l'attenzione e spiego che tra coloro che hanno applaudito ci sono due personaggi famosi nel mondo dei fumetti. Subito gli sposi vengono immortalati con Ferri. Burattini 'ordina' a Joevito un 'regalo di nozze' che il nostro esegue con la consueta abilità. Il tavolo della pizzeria diventa in breve un set cinematografico, dove si affollano in maniera disordinata, ma assolutamente gioviale, tutti i protagonisti di questa storia. Un grande 'happening' in cui si mischiano lo sposo seduto vicino a Burattini, Ferri che bacia la sposa, applausi,risate e lunghissime e gioiosi ringraziamenti dei due 'novelli', quasi in lacrime per la gioia! Una festa!"







A caccia di pezzi di collezione.




Sguardo libidinoso su disegni erotici.







Acquisti a Etna Comics. Romanzi western (presi a due euro l'uno). 
Da notare le copertine di Renzo Calegari.






Acquisti a Etna Comics. I fumetti.





Acquisti a Etna Comics: la saggistica. "I grandi del crimine", numero speciale della Rivista dek Mistero; "Maestri del Fumetto", di Daniele Barbieri (Tunuè); "Diabolik, cronistoria di un film", di Roberto Altariva (Diabolik Club); "Maledetti fumetti" di David Hajdu (Tunuè); "Vecchi comics, Diabolik e i fumetti neri" di Autori Vari (Edizioni Varchi Comics); "La donna dagli occhi di ghiaccio", di Luciana Giussani (Centro Fumetto Andrea Pazienza); "Guida minima a Diabolik", di Nessim Vaturi e Luigi Bona (BDF - Libreria dell'Immagine).






Acquisti a Etna Comics. DVD western: "Una pistola per Ringo", "Al di là della legge", "Preparati la bara!", "Il bianco, il giallo e il nero", "Un genio, due compari e un pollo". E in più, "Anche gli angeli mangiano fagioli". Da notare, Bud Spencer rasato nella copertina di "Al di là della legge".




Acquisti a Etna Comics. Sette Urania a due euro l'uno, tra cui "Tre storie del soprannaturale" (n°1003, del 1985) con un racconto di Stephen King! Gli altri sono due romanzi di Bob Shaw (che adoro da quando ho letto "Cronomoto") e due di Dean R. Koontz (il vice-King). Seguono un titolo di James Herbert e "Pericolo da Vega" di un certo John Rackham, che non so chi sia ma mi ha incuriosito il riassunto in quarta di copertina.





Acquisti a Etna Comics. Cinque CD musicali in offerta a prezzi stracciati: Pink Floyd (The Wall), Claudio Baglioni (Alé-oò, album live doppio), Nada (Il cuore è uno zingaro), Modà (Il sogno, live), The Beach Boys (California Girls). Quando dico che ascolto di tutto (e mi diverto di più di chi, con la puzza sotto il naso, mette i paletti), è vero.



In volo verso casa!



3 commenti:

Ramath ha detto...

Moreno,tutto stupendo!!
Il "mio" grazie personale va a Te,per lo straordinario impulso che riesci a dare ad ogni incontro,sempre con il sorriso stampato in faccia.
Diciaaamolo,direbbe la Russa,abbiamo fatto un figurone!

Marco Grasso ha detto...

E' stato un onore e un grande piacere avervi qui. Spero ci si possa rivedere al più presto. Un certo vulcano vuole lassù in cima altri autori Zagoriani...

P. Alexis ha detto...

Joevito usa Manga Studio!!! Wow!!!