domenica 9 dicembre 2012

CINGUETTII - 2



Quella che segue è una scelta dei migliori "tweet" pubblicati a mia firma su Twitter durante il mese di novembre 2012. Li ho divisi per argomenti in modo da rendere più agevole la lettura, e ho disposto le categorie in ordine alfabetico. Il numerino che precede ogni "tweet" fa riferimento al giorno del mese in cui è apparso. Per leggere una selezione di ciò che ho scritto durante il mese di ottobre 2012 potete cliccare qui, raggiungendo un post in cui sono riassunte anche le mie considerazioni su questo social network in cui sto cercando di farmi strada nonostante mi sembri ancora un pianeta alieno. Nel momento in cui scrivo, i mie followers sono 371. Il contatto è @morenozagor. 


AFORISMI

9. Mi piacerebbe essere lo sceneggiatore della mia vita.

11. Che bello potersene fregare.

12. Siamo tutti d'accordo nel prendercela con gli stupidi, ma in disaccordo nel definire che cosa sia stupido.

12. Forse il senso della vita è meravigliarsi di fronte alla bellezza.

13. Vendere è un'arte, comprare è artigianato.

14. Vivere non è una passeggiata ma la vita è una passeggiatrice.

15. Una delle gioie della vita è quando puoi andare a letto senza mettere la sveglia.

15. Tre semafori verdi di fila sono un rimedio omeopatico che può sostituire qualunque ansiolitico.

19. Non capiamo un cazzo tutti, a turno.

23. Il grado di civiltà di un luogo è direttamente proporzionale alla lunghezza e alla manutenzione delle sue piste ciclabili.

18. Mai indignarsi per una notizia, una foto, un filmato prima di aver appurato qual è la fonte e dov'è il tarocco.

18. Le ideologie uccidono le idee.

18. Di solito conviene ridere. Qualunque sia la circostanza.

18. I veri drammi sono i conflitti fra due ragioni.

22. Più si cerca di sottrarsi a un ciarliero, più quello non coglie i segnali di indisponibilità alla conversazione che gli si lancia.

21. In genere, se ci si pensa bene, ci si accorge che non c’è motivo di farsi venire travasi di bile.

23. I politici non dovrebbero fare i filosofi così come i filosofi non dovrebbero fare i politici.

25. La perfezione, talvolta, è un grosso difetto.

25. Prendere tempo è perdere tempo.

26. Votare significa scegliere da chi si preferisce essere delusi.

30. Il problema non è trovare delle cose per passare il tempo, ma trovare il tempo per fare delle cose.



AMORE

10. Sono contro al matrimonio tra gay. E anche a quello tra etero. Cose di cui non si dovrebbe occupare lo Stato. Amore senza carte bollate.

14. Non si deve mai dire: sarà per sempre. Arriverà il momento in cui, se è stato per sempre, diremo: però! Nell'attesa, silenzio e baci.

15. Chi ama, chiama chi ama.

25. In amore gli uomini non scelgono, sono scelti. 

30. Dormire abbracciati è un modo di fare l'amore.




ANIMALI

11. Il mio gatto dorme nel letto con me e fa le fusa così forte che mi sveglia.

12. È incredibile l'intimità che si crea fra un uomo e il suo gatto, creature che condividono l'avventura della vita e lui ne sa di più.

30. Che ci troveranno i gatti di così irresistibile nei nastri?

30. Il mio gatto reitera sistematicamente le esperienze trovate piacevoli, ma a noi uomini in genere tentano di vietarlo.

30. Che tristezza avere un solo gatto in una casa. Ce ne vogliono almeno due.

30. Che meraviglia il gatto che gioca a mordere e graffiare la tua mano ma lo fa stando attento a non farti male.

L'illustrazione è mia... di quando avevo quindici anni.


ASTROLOGIA

25. Bestemmie al semaforo. Quelli che sputano veleno dalla coda sono del segno dello Scorpione.

25. Quelli del Sagittario cambiano sempre direzione: mettono la freccia.

25. Ma se una della Vergine incontra uno del Toro, resta Vergine?

25. Lui è dell'acquario, lei dei pesci: sono fatti l'uno per l'altra.

25. Era del toro. Non andava in Spagna per paura delle corride.

26. Quelli dell'Acquario, eterni indecisi. Non sanno mai che pesci prendere.

26. Amore e astrologia. La Bilancia è detestata dagli uomini di tutti gli altri segni che sono in sovrappeso.




BATTUTE

10. Passo da via Enrico Dandolo. Non so chi fosse, ma di certo è morto felice. Perché? Beh, quando è morto tutti dicevano: "è morto dandolo".

10. Mi hanno dato del menefreghista. Avrei dovuto rispondere per le rime, ma chi se ne frega.

10. Gli orchi del Signore degli Anelli sono cacciatori di Frodo.

9. Il commento di Romney vedendo i dati elettorali: "Oh... Ahio!"

23. Il Natale è una festa toccante. Nel senso che ti tocca e non c'è modo di evitarlo.

23. Per convincerci dell'utilità degli OGM gli scienziati dovrebbero creare in laboratorio una zanzara che invece del sangue succhia il grasso.

23. "La città di Troia si chiama così in ricordo del figlio di Dardano, che ne fu il fondatore". Ah, credevo della figlia.

24. La notte mi ha portato consiglio. Quello che stamani non vale la pena di alzarsi.

25. Leggo sul calendario: Santa Flora vergine. Logico. Se no, sarebbe stata Deflorata.

27. Piove così tanto che oggi mangerò pesce.

27. Sento piovere fuori così forte che per convincermi ad alzarmi dal letto dovrebbe entrarmi in camera l'alluvione.

27. Per scoprire se, come credo, Raf e Rocco Siffredi sono la stessa persona, bisognerebbe vedere Raf nudo.

27. Secondo me, Pirlo è il figlio segreto del maestro Muti.

28. C'è vita su Marte, ma solo il sabato sera.

29. "Quand'è il Giorno della Memoria?". "Me ne sono dimenticato".

30. Mi hanno inviato in un posto promettendo di farmi trovare una bionda al mio arrivo. Ho accettato. Poi ho letto meglio. Era una banda.

30. Se hanno ragione i Maya ho buttato via i soldi del moleskine 2013.



CIBO

9. Mangiare da McDonald non mi piacerà mai finché non capiranno che è il pane buono il primo ingrediente di un buon panino.

9. Ho visto i panettoni al supermercato. Che bello quando si compravano alla vigilia di Natale e ce n'era solo uno per casa.

10. Un amico è passato a trovarmi e mi ha portato un vassoio di paste. Non c'entra niente, ma mi fa piacere dirlo.

12. Misteri della vita. Per mettersi a dieta bisogna saper cucinare bene e spendere di più nel fare la spesa.

14. Entrare nel supermercato per comprare pomodori e mele e uscire con lupini e ribes.

15. Sgranocchio verdura cruda, al naturale. Peperoni, carote, finocchi, sedano, cetrioli. Non perché sono a dieta, ma perché è buona.

21. Il parmigiano reggiano al coltello e i chicchi di melagrana si sposano bene. In ogni caso, ho cenato così.

21. Buoni, i chicchi di ribes. E belli, anche.

21. Una delle cose più difficili al mondo è farsi portare un caffè lungo. Arrivano le tazzine e non si distingue il mio da quelli degli altri.

26. Ho bruciato le mele cotte. Devo buttarle, ma la casa è tutta profumata di frutta al forno. Meglio dell'incenso.

29. A pensarci bene la colazione a letto è scomodissima. Chissà perché viene mitizzata.

CRISI

11. L'estate di San Martino è stata rimandata causa austerità.

21. A sentire i miei amici che lavorano nel mondo reale e non sulle nuvole come me, pare che ormai nessuno paghi più nessuno.

23. Se non altro, la fine del mondo prevista dai maya ci farebbe uscire dalla crisi.




CINEMA

9. Se mi chiedessero di scrivere un film, proporrei un film comico. Ma solo da ridere, dall'inizio alla fine, senza storie d'amore in mezzo.

11. A Rimini, in onore di Fellini, esiste "Via Il Bidone", dal titolo del film. Spero non ci siano strutture turistiche, se no chi ci prenota?

24. Larry Hagman era un attore brillante comicissimo nei telefilm con la moglie strega, eppure è stato un grande come cattivo in Dallas.



CITAZIONI CITABILI

12. Francesco Coniglio una volta ha citato un aforisma di Magnus che trovo geniale: meglio un cazzo che nulla.

18. Jeffery Deaver su "La lettura": "I libri sono fatti per i lettori e non per gli autori". 

19. Letto sulla porta di una casa: "Gli amici sono sempre i benvenuti - i parenti si ricevono solo su appuntamento".




DIO

12. Dà ansia constatare che se invoco "o Dio" creo una sciarada inquietante. Se aggiungo "mi odi?" per sapere se mi sente, il bisenso è peggio.

13. La prova più convincente dell'esistenza di Dio è che "attore" è l'anagramma di "teatro".

17. Un'amica romana con problemi di deambulazione: "vicino a San Pietro non ci sono parcheggi per disabili". Forse il comune spera nei miracoli.

23. Sfoglio il saggio del Papa sull'infanzia di Gesù: quasi non riesco a credere che si possa almanaccare così tanto su un argomento senza fonti.

24. Ma se Dio è buoni e ci ama, non poteva crearci felici?

24. Tutti i giorni Dio destina la stessa quantità di felicità al mondo. Il guaio è che non viene equamente distribuita.

30. L'unica prova convincente dell'esistenza di Dio è il fatto che ci credono in tanti. Forse, mi dico, sono io che non ci arrivo.




DENARO

21. Lavoro fino a tardi per pagare le tasse a fine mese. Così il prossimo anno risulterà che ho guadagnato di più e sarà ancora peggio.

19. La distinzione non è fra ricchi e poveri, ma fra chi lavora e i parassiti.

19. Ci sono gli evasori fiscali e quelli che pagano le tasse su stipendi che rubano.

26. Mi faccio un tale mazzo per pagare le tasse a fine mese che vorrei sapere esattamente i miei soldi in quale opera incompiuta verranno buttati.

30. Se potessi riavere indietro la metà dei soldi che ho speso in libri e fumetti negli ultimi 40 anni, sarei ricco.




DOMANDE 

5. Quanti miliardi di calorie potrà fornire un cucchiaione di dolciastro e melenso sciroppo per la tosse?

7. Perché la carta da parati non si chiama "da pareti"?

7. E se la gente sparisse rapita da quelli di "Chi l'ha visto?", in cerca di sempre nuove sparizioni misteriose?

10. Ma se la Cina è più ricca di noi, perché non emigriamo noi là?

10. La prima scintilla di vita è chiamata LUCA, Last Universal Common Ancestor. Se esiste il First Italian Common Ancestor, come lo chiamano?

11. Mitosi: è quel che dicono le cellule cigliate andando dal barbiere?

12. Ma se i carboidrati ci uccidono, perché ci siamo evoluti che ne andiamo matti?

14. Come conciliare la regola dei chilometri zero con il fatto che mi piacciono le banane?

16. Ma davvero Roberto Carlino crede di vendere più case comparendo in video di persona, con quell'espressione e con quella voce?

16. Ma nelle località turistiche del Mar Morto, c'è vita?

17. Ma il santo protettore dei pirati è San Dokan?

18. Ma noi che ordiniamo il caffè dopo il sushi, ai giapponesi sembriamo come ci sembrano i tedeschi che dopo la pizza bevono il cappuccino?

18. Più dormo e più mi alzo con il mal di schiena perché ho il sonno pesante?

23. Un cavaliere errante è un fantino che fa molti errori?

23. Un pastore protestante è un guardiano di pecore in sciopero?

24. Ma l'ape Maya aveva previsto la fine del suo alveare?

25. Ma l'Associazione per la lotta contro il Cancro accetta iscritti nati tra il 22 giugno e il 22 luglio?

27. Ma chi lo stabilisce se un pelo è superfluo?

27. Ma commentando le poesie di Alfonso Gatto si può usare l'espressione "i versi del Gatto"?

27. Ma il poeta preferito di Mario Monti è il Tasso?

27. Qual era il dolce preferito da Dante? Il dolce stil novo.

27. Qual era il sugo preferito dalla moglie di Vincenzo Monti? Il sugo Foscolo (questa la capiscono in pochi).

30. "Meraviglioso, l'amore di una donna che ama solo te": e se quello si voleva ammazzare per una questione di corna?



DONNE

9. Mio padre ha sempre chiamato "cocca" mia madre. Io, ricordo tre nomignoli inventati per le mie fidanzate: briciola, fragola e conchiglia.

11. Su un giornale femminile, un articolo: "Quattordici tecniche per sedurlo". Quattordici? A me ne viene in mente soltanto una.

18. Dando dieci alla mia donna ideale, i tatuaggi tolgono un punto, il turpiloquio due, i piercing tre, il fumo quattro, i baffi cinque.

21. Non è questione di tette grandi o piccole, ma da come si indossano. C'è chi qualunque straccetto le dona.

21. I miei amici raccontano di guerre con le ex mogli così terrificanti che io mi vergogno a dire di aver divorziato con un avvocato in due.

25. Le donne sembrano geneticamente predisposte per scegliersi gli uomini sbagliati.

25. I violenti contro le donne non dovrebbero, per legge, aver diritto all'accoppiamento. Così si estinguerebbero.

25. Certi hanno tutte le donne che vogliono, ma nel senso che prima le donne devono volerli.



ENIGMISTICA

14. "Enna: c'era Rita a tirare canne". È un palindromo (ipotetico titolo di giornale) che ho inventato io. Ditemi bravo.

14. Al mare in Toscana, vedi chi ha eroicamente lavorato tutto l'anno che si dondola al sole. Mio palindromo: "A Camaiore: eroi, amaca".

19: Anagrammi: iosa, saio, oasi, soia. L'oasi: isola, asilo.

23. Anagrammi mattutini: Canicattì = città inca.

26. Devo lavorare. Anagrammato dà: “Vo, ed era l'ora”. Avanza una V, però. Potrei perdere tempo a trovare l'anagramma perfetto e rimandare ancora.

28. E con noce ceno. Un triplo anagramma (applausi, prego), una verità. Noci per cena, stasera, con una Jocca.



FIGLI

23. I bambini si nutrono della vita dei genitori.

21. Ma io avrò dato tanti pensieri a mio padre quanto i miei figli a me?

30. Mi farò cremare su una pira di libri e di fumetti. Tanto quelli non interesseranno agli eredi.



FILOSOFIA

23. Il filosofo Diogene viveva in fondo a botte. Anche al mio paese c'è chi diventa filosofo arrivando in fondo a una bottiglia.

23. Aristotele rifletteva sul problema del motore immobile. Anch'io mi ci scervello, tutte le volte che mi si guasta la macchina.

23. Il filosofo Plotino mette l'Uno a capo dell'intera realtà. Molti, oggi, ci mettono il ventisette.

27. Il filosofo Bacone, in vecchiaia diventò un po' farfallone.




FUMETTI

9. Che bello esplorare l'edicola passandola al setaccio come agenti della DIGOS in una perquisizione.

12. Complimenti a Serra e Bacilieri per il loro Romanzo a Fumetti "Sul pianeta perduto", favola SF che sembra fatta per dare il via a una serie.

12. In edicola latitano comics umoristici ed erotici. Eppure il fumetto è un medium adattissimo a veicolare sia l'erotismo che la comicità.

25. Ma se i fluidi corporali di Dampyr sono letali per i vampiri, Harlan potrebbe ucciderne uno a sputi?

28. Una volta Hulk e la Cosa hanno fatto una sfida a braccio di ferro. Ha vinto Braccio di Ferro.

28. Nell'ultimo videogame a cui ho giocato c'erano due stanghette che si rimbalzavano fra loro un puntino. Mi parvero meglio i fumetti, e smisi.

30. Non solo "chiedi chi erano i Beatles"' ma anche chiedi chi erano Magnus & Bunker.




GIUSTIZIA

17. L'ergastolo punisce in modo diverso lo stesso crimine se lo dai a un ventenne o a un sessantenne.

26. Yara, Chiara di Garlasco, la Cesaroni, la Orlandi... ma quanto sono incapaci gli investigatori italiani? Mah.



ITALIA

12. Montanelli propose una volta una soluzione: dichiarare guerra alla Svizzera. Noi la perdiamo subito, loro ci invadono e ci governano. Fatto.

28. Ancora acqua alta a Venezia. A questo punto date la notizia di quando è bassa, che è il vero evento eccezionale.



LAVORO

15. Il mestiere ideale: essere pagato tanto da camparci per scrivere un blog.

15. Il mestiere ideale - 2. Essere pagato tanto da camparci per leggere i manoscritti dei giovani autori da scoprire e pubblicare.

16. E pensare che esistono mestieri come quello che aveva Parolisi.

18. Mestieri che mi piacerebbe fare a parità di stipendio: l'inventore di rebus per la Settimana Enigmistica.

18. Mestieri che non mi piacerebbe fare neppure a parità di stipendio: il correttore di bozze della Settimana Enigmistica.

18. Tutta la gente che lavora anche di domenica, ed è tanta, forse è infastidita da chi si lamenta che deve tornare al lavoro perché è lunedì.

21. Mio padre era fornaio. A me, è sempre parso un bel lavoro.

23. Il mio è un lavoro da cui non si smonta mai. Dovunque vado, penso a quel che scriverò tornando a casa.

28. Il bello di fare l'editor sono le idee che, volentieri, regali agli altri nei brainstorming.

28. Nel mio mestiere si insegna alle idee a crescere e a camminare, come fossero dei figli da allevare.

28. Idee sbagliate che ronzano come mosche di cui non riesci a liberarti, mentre cerchi di far posare sul dito la farfalla di quella giusta.



LAMENTAZIONI

11. Se cerco di rilassarmi, mi viene subito da pensare che non ho nessun motivo per essere rilassato.

18. Quanto manca alla prossima estate?

19. L'insostenibile pesantezza di un tassista ciarliero.

18. Ma chi è il programmatore che ha avuto la bella pensata di far correggere automaticamente "sa" con "Sto arrivando!"?

23. Avevo progettato una full immersion nella sceneggiatura: niente da fare. Il cattivo umore per le troppe critiche ha prevalso sulla creatività. Speriamo in domani.




LIBRI 

9. Mai vedere un libro che ci interessa e pensare: lo comprerò in un altro momento. Quando lo vorrai, non lo troverai più.

9. Se mi chiedessero un romanzo scriverei una storia avventurosa italiana, ambientata durante l'epico, poco noto assedio a Firenze del 1529-30.

12. Ho constatato che ci sono dei lati positivi nel far leggere le “Sfumature” alla donna che ci sta accanto.

12. Mica lo sapevo che leggendo il primo libro avrei preso il vizio.

12. Così, per la cronaca, il primo che ho letto me lo ricordo ancora e si intitolava "Un birichino in collegio".

13. I libri da leggere che mi sovrastano dal comodino sembrano minacciare di cadermi in testa nel sonno se oso spegnere la luce prima delle due.

15. Ho letto il mio primo ebook. Non ho resistito e sono corso a comprare anche la copia su carta. Se no, mi sembrava di non averlo, quel libro.

18. Con tutti gli incontri in programma a Book City a Milano, io sono andato all'unico dove lo scrittore ha dato forfait: Andrea Vitali.

19. Un grande successo BookCity Milano: un po' più di fumetto, però, non avrebbe fatto male.

17. Anche oggi settanta euro in libri.

18. Mai passare a comprare solo il giornale alla Mondadori di via Marghera. Sono uscito con altri due libri, un CD e un'agenda.

18. In Mondadori ho fatto venti foto con il telefonino ai libri che qualcuno potrebbe regalarmi per Natale.

22. La vacanza ideale: in qualunque luogo si possa avere il tempo di leggere comodi a piacimento e senza interruzioni.

28. Non so perché, ma non so decidermi a leggere "La noia" e "La nausea", nonostante i titoli incoraggianti.

29. Che libro regalare a chi non ha mai letto libri? Chi non ha mai letto, non si merita regali.




MORENO

10. C'è chi si lamenta perché, passati gli anni, i giovani gli danno del lei. Io invece non riesco a farmelo dare e nessuno mi chiama "dottore".

11. Chissà perché i detrattori scrivono in pubblico e gli ammiratori in privato.

11. Mi piacerebbe abitare in via Salgari, in via Chaplin, in via Laurel & Hardy, in via Verne, e... via dicendo.

12. Io che ho vissuto l'alluvione di Firenze del 66 e la ricordo nonostante avessi 4 anni, sogno due o tre volte al mese l'acqua che mi insegue

12. Riscopro il greco grazie a una figlia che fa il classico. Quanto mi piacerebbe ricominciare!

13. Certo che con il nome e il cognome strani che ho non posso pretendere di essere normale.

14. Ho stabilito una volta per tutte che non mi interessano le offerte per cambiare il gestore telefonico, e vivo più felice.

15. Spesso mi sorprendo a giocare al piccolo editore: fantastico cioè su quel che stamperei, se lo fossi. Nei sogni non sono compresi i resi.

18. Io quelli che rubano il rame li condannerei alla sedia elettrica. A basso voltaggio, ma da starci su un'oretta al giorno.

19. Prima di sottoscrivere la lotta di classe mi piacerebbe sapere a che classe appartengo.

23. Mi vergogno molto a confessare che se leggo di un rapinatore che muore per la reazione del rapinato, non me ne dispiace.

19. Detesto andare a letto avendo fatto solo un decimo delle cose programmate per la giornata, ma se non dormo domani ne farò ancora meno.

27. L'anagramma del mio nome dà "romeno". Forse è per questo che sono un po' zingaro.

22. A volte penso di passare gli anni della pensione a rilegare in volumi le stampate di tutto ciò che ho scritto. Ma gli eredi mi odierebbero!

23. Ma io che non ballo, non bevo e non mi drogo, se volessi uscire di notte come le persone normali, dove potrei andare, e a fare che?

25. Cammino per strada pensando e chi mi è accanto mi chiede a che. Come rispondere che medito su come scatenare una rissa in un saloon?

28. E ora che ho cazzeggiato sull'Ipad fino alle 22 vado a cazzeggiare al PC fino a mezzanotte. Poi lavorerò fino alle due.  Forse.

29. Prima arrivava spam "to enlarge your penis", ora solo di poker online. Mi beo pensando: qualcuno glielo deve aver detto, che non mi serviva.

29. Chiedere a me delucidazioni su Internet è come chiedere informazioni stradali a uno che non è del luogo.

30. Non ne faccio un vanto, ma è solo una constatazione: io non mi annoio mai e non ho mai il problema di non sapere come ingannare il tempo.

30. Leggo: “Troppo spesso la comunicazione sui Social Media viene demandata agli stagisti". Ecco ciò che mi ci vuole! Una stagista!



MORALE

11. Serve una legge moralizzatrice che metta un freno al disdicevole fenomeno delle scappatelle extraconiugali: la riapertura delle case chiuse.

11. Tanto i moralisti e i moralizzatori fanno tutti la fine di Oliver Cromwell, e spesso da vivi.

29. Bisogna avere una morale senza essere moralisti.



MUSICA

5. Per quel che mi riguarda, chi scrive canzoni come "Summer nights", di "Grease", è un benefattore dell'umanità.

8. In tutti i concerti che ho visto, chiunque fossero gli artisti, l'audio mi è sembrato troppo alto. Forse sono io che sono troppo basso.

9. Io non capisco i miei figli che smanettano, ma neppure loro capiscono me, quando compro un CD invece di scaricarlo gratis.

9. Se mi chiedessero il testo di una canzone, scriverei del bisogno che abbiamo di riuscire ogni giorno a non affogare in un bicchiere d'acqua.

11. C'è uno strumento musicale che tutti possono imparare a suonare: facile da trasportare, economico, versatile ed efficacissimo. La voce.

15. E se oggi entrassi in un negozio di dischi, prima che non ce ne siano più? Di negozi, e di dischi.

15. Compro CD in un negozio di dischi sui navigli, gestito da chi oltre la musica ama anche i fumetti: un posto vivo più di tanti spazi in Rete.

15. Gli oltre diecimila brani musicali che ho nel mio IPod ce l'ho anche su CD. Sarò normale? 

15. Non ho ancora capito che faccia abbia Lady Gaga. Se mi passa accanto per strada, non la riconosco.

15. L'app per suonare il piano sarebbe anche carina se non mostrasse un'ottava per volta e i vicini non battessero nel muro per farmi smettere.

18. Ci deve essere un motivo psicanalitico per cui, ascoltando la musica in cuffia, qualcuno mima il batterista e qualcuno il chitarrista.

19. Ascolto gli album dei Beatles che escono in edicola rimasterizzati con Repubblica e TV Sorrisi e Canzoni: quanti esperimenti, quante ide

30. A me piacciono sempre gli arrangiamenti delle canzoni con i "claps", il battere delle mani usato come uno strumento ritmico.

30. Non sopporto quando i cantanti in concerto cambiano gli arrangiamenti delle canzoni rendendole diverse.




POLITICA

5. Dico a mia figlia, da poco diciottenne: "questa volta dovrai votare anche tu". E lei: "Non 'dovrò'. Potrò".

9. Esisterà il libro "Primarie del PD per Negati"?

11. Pare che alle prossime elezioni la scelta sarà fra disonesti e incapaci.

11. Non sono mai riuscito a concepire l'adesione a un partito, perché mi verrebbe da riscrivere o cancellare mezzi programmi a tutti.

12. L'unico motivo per cui non vedrei bene Emma Bonino al Quirinale è che lei si merita il Palazzo di Vetro.

12. Non si sa ancora quando si vota e ho già l'ansia. Non si potrebbe almeno evitare la campagna elettorale?

12. Ma perché per un politico il sogno è il Quirinale? Segregati in casa, funerali di stato, scolaresche in gita, discorsi banali. Due palle.

12. Indipendentemente dalle recenti polemiche, ho sempre ritenuto una truffa il premio di maggioranza. I seggi dovrebbero rispecchiare i voti.

12. Che bello se non ci fossero maggioranze e minoranze che votano per partito preso, ma gente saggia che vota caso per caso secondo coscienza!

16. Magari mi convincerei che possa essere bello e nobile parlare di politica se quelli che ne parlano di solito non sembrassero degli hooligan.

25. Uno dei ragazzi di casa va a votare alle primarie e pare intenzionato a votare chi voterei io, se ci andassi. E io non gli ho detto niente.

25. Si dà troppa importanza alla politica, che divide, poca alla solidarietà, che unisce. Per assurdo, si danno etichette politiche alle onlus.

25. Se sparissero i partiti e si discutesse caso per caso su come risolvere un problema, ci troveremmo d'accordo in tanti su un sacco di cose.

26. Primi effetti positivi delle primarie. Il treno per Milano in arrivo da Roma solitamente in ritardo di 30 minuti, oggi ne ha solo 25.

26. Effetti benefici delle primarie già svaniti. Il treno che arrivava sempre con 30' di ritardo e che oggi ne aveva solo 25, ne ha di nuovo 30.

26. Effetti collaterali delle primarie. A causa della consultazione PD si parla di politica il doppio di prima, che già era troppo.

27. Piove, primarie ladre.

27. Se c'è un refuso sulle schede delle primarie è un errore di Stumpo.

29. Crocetta: "Ho trovato la mafia dentro la macchina regionale". Ma va? ...Davvero?

30. Da scrutatore non votante quale mi picco di essere, mi pare che Renzi e Bersani siano due candidati di due partiti diversi.

30. Propongo l'abolizione dell'espressione "la base" usata in senso politico. Almeno, nessuno si senta in diritto di usare me come poggiapiedi.

30. Ma prima di fare le primarie, non era meglio aspettare di sapere se avevano ragione i Maya?




RIFLESSIONI AMARE

18. La striscia di Gaza dev'essere la spiaggia mediterranea dove costa meno andare al mare.

18. Noi cresciuti all'epoca del politicamente scorretto siamo più corretti di quelli educati nella mistica del politically correct.

19. Indipendentemente dalla meta, spero di non essere mai uno di una comitiva di vecchietti in gita.

22. Lucifero, l'angelo ribelle, fu il primo che lasciò un partito per fondarne uno suo.

23. Quando si fuma, si fuma sempre troppo.

24. Vedo i talenti altrui (ballare, usare il computer, fare bricolage) e penso che il mio saper scrivere non è altrettanto utile alla felicità.

28. I forum vanno frequentati per spargere ottimismo e buoni sentimenti, se no restano in mano agli acidi e ai biliosi.

27. Dopo le ultime piogge, direi che adesso il pericolo siccità è scongiurato per i prossimi tre o quattro anni.

30. L'unica cosa positiva del trenta novembre è che per fortuna novembre è finito. Che mese triste e inutile.

30. Una bella invasione aliena risolverebbe i problemi.




SCUOLA

18. Cose importanti da insegnare a scuola: educazione sessuale, ascolto consapevole della musica, gestione del proprio denaro, saper vivere.

23. I libri che ti cambiano la vita non sono mai quelli letti a scuola.

21. Fossi un professore di letteratura italiana, farei delle lezioni sui testi delle canzoni dei grandi parolieri che abbiamo avuto.

25. Forse sarei stato un buon prof, se avessi insegnato.

25. La mia laurea è appesa al muro in casa di mio padre, che la guarda come se l'avesse presa lui.




SESSO

9. Legge USA: profilattici nei film porno. Va bene, eh. Ma è come vedere 007 e riconoscere che a saltare è la controfigura.

9. Chi si dimette, chi viene licenziato, per una relazione extraconiugale... Se dovesse essere l regola, lavorerebbero solo i celibi.

11. A Ortona, un giorno, erigeranno un obelisco in onore di Rocco Siffredi.

11. Il modo migliore per evitare la tentazione delle avventure extraconiugali è non sposarsi.

11. A volte penso che io la Littizzetto me la farei.

12. Se un generale non trombante comanda meglio di uno trombante, castrateli prima di dargli i gradi.

12. Ma ti pare che uno che bombarda i talebani non si faccia le segretarie sopra o sotto la scrivania.

19. Non vedo contraddizione fra essere brave ragazze e partecipare a feste a luce rosse.

25. Geneticamente, la fedeltà è innaturale quanto la castità.

26. Ho scritto che io la Littizzetto me la farei. Ci aggiungo anche Arisa.



TEATRO

12. Ho un biglietto per andare a teatro, domani sera. Il dubbio: sarò il primo che ha scritto la parola "teatro" su Twitter?

13. Stasera, vado a teatro. Non nego che anche Twitter sia un palcoscenico divertente, ma chissà Pirandello che ne avrebbe detto.

13. Visto "Così è se vi pare". Testo e attori tengono rapito il pubblico su una scena dove non c'è praticamente azione, solo gente che parla.

13. Faccio il proposito di andare a teatro di più. Anche perché i fumetti diventeranno presto come il teatro: spettacolo per pochi, ma buoni.



TRENI

5. Nel cesso del mio treno, un graffito datato 1984. Non lo puliscono da trent'anni, ma quanto restano in servizio le carrozze?

17. Le scale mobili di Milano Centrale: esasperatamente lente per farci vedere con comodo le vetrine o perché tanto i treni partono in ritardo?

21. Letto sotto un cartello in stazione. "Vietato oltrepassare la linea gialla": e io come ci salgo sul treno?

22. Chissà se mai capirò perché tutti i treni che si fermano a Genova Piazza Principe devono fermarsi anche a Brignole e viceversa.

22. Mi piacerebbe sapere chi ha sceneggiato i dialoghi degli assurdi messaggi gracchiati dagli altoparlanti dei treni e nelle stazioni.

26. Il ritardo del treno mi consente di iniziare e finire "Tony Plumbeo", l'ultimo romanzo di Lorenzo Bartoli.

26. D'estate il calore dilata i metalli e dunque allunga i binari. Ma almeno d'inverno i treni dovrebbero arrivare in orario.

26. La giustificazione "per ritardo nella preparazione del treno", che scusa è?



TV

12. Vedo al TG un lungo servizio sulla vittoria di un campione di golf. Davvero fa più audience che parlare di libri, di musica o di fumetti?

13. Ma davvero vi divertite a guardare Ballarò, Porta a Porta e Servizio Pubblico? Certo che siete proprio strani, eh.

13. Ogni volta che vedo i TG mi chiedo perché a Teramo non capita mai niente.

16. È scientificamente provato che se non guardo il telegiornale mi sento meglio.

18. È una mia impressione, o se si togliessero da Twitter i commenti sui programmi TV ne resterebbero la metà? ...Ma quanta ne guardate? Mah.

18. Invece di guardare la TV ieri sera ho letto l'ultimo Urania e mi sa che ho avuto ragione.

22. Da quando c'è il digitale terrestre i canali TV si dividono in quelli che si vedono disturbati e quelli che non sanno di nulla.

26. È una mia impressione o da quando c'è il digitale terrestre, oltre a essere più brutti i programmi, sono peggiori anche le pubblicità?

27. Il digitale terrestre quando piove fa le pernacchie come C1-P8.

28. Vorrei vedere "Chi l'ha visto?" ma sono mesi che la RAI, causa disturbi al digitale terrestre, è sparita dal mio TV. E non l'ho più vista.



TWITTER 

5. L'attore Jim Carrey ha nove milioni di followers, io duecento. Il che è giusto, ma mi tremerebbe il dito a tweettare avendone così tanti.

8. Ma dalla lettura di quanti milioni di caratteri a stampa distraggono i 140 caratteri digitali dei tweet?

8. Ma di tutto questo twittare, che resterà?

10. Ho più following che followers. È grave?

11. Effetti collaterali. Assumendo Twitter prima di andare a dormire si riducono del 50% i libri e i fumetti letti.

11. L'insostenibile leggerezza del twittare.

13. Se il tempo è denaro, quanto accidenti ci costa Twitter?

15. Mi sembra, da osservatore distaccato, che Twitter consista soprattutto in una caccia ai followers senza esclusione di colpi.

15. Chissà se qualcuno ha studiato il meccanismo dei RT, e sa perché cose brillantissime passano inosservate e cose assurde trionfano.

19. Riuscire a riassumere concetti complicati in 140 caratteri potrebbe essere un gioco da farci un quiz televisivo in fascia preserale.

24. Stamattina twitto al posto della lezione di piano che è saltata. Le dita però vogliono muoversi comunque su dei tasti.

28. Non fa impressione leggere su Twitter che qualcuno "ha iniziato a seguirti"?

30. Non ho ancora capito che vuol dire FF, figuriamoci se posso dare un senso alla mia vita.



VINO

11. Il vino è l'unico cibo afrodisiaco.

15. Ho comprato una bottiglia di Bonarda, da bere in due. Sono certo che farà più effetto di un piatto di ostriche.

19. Non mi sono mai ubriacato. Mi addormento prima.



ZAGOR

5. So con certezza di due vescovi italiani che leggono Zagor. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito con la Scure.

9. La ragazza nel letto con me legge il mio ultimo Zagor  molto assorta. E se il proseguo romantico della serata dipendesse dal suo gradimento?

9. La ragazza nel letto accanto a me che leggeva il mio ultimo Zagor  si è addormentata a metà lettura.

15. Sto leggendo le bozze di stampa del prossimo Zagor, "Piranhas!". Come faccio a dire che mi piace senza sembrare che mi lodi e mi imbrodi?

15. Bello fare acquisti in un negozio di dischi e finire per discutere con il gestore e un cliente sulla colorazione dello Zagor di Repubblica!

17. "Sono cresciuto leggendo Zagor". Io leggendo Zagor sono rimasto bambino.

22. Talvolta a scrivere Zagor mi sento come uno che in guerra va all'attacco con la bandiera in mano e lo bombardano dalle proprie retrovie.

26. È evidente che Zagor si depila le ascelle. Resta da capire se lo faccia con la scure.

27. Stabiliti due titoli molto belli per gli Zagor di febbraio e marzo. E a febbraio, grande cover dell'inossidabile Ferri.


2 commenti:

Luca Lorenzon ha detto...

Siamo tutti Burattini, ma tu vedi i fili.

Richard ha detto...

La guerra alla Svizzera proposta da Montanelli per risolvere i problemi dell'Italia ("Loro ci vincono e noi siamo a posto1")ha una terribile incognita: Ci pensi che immane tragedia ci aspetterebbe se dovessimo vincere noi?