lunedì 19 luglio 2010

ISTRUZIONI PER L'USO

Troppo buoni. Davvero, troppo buoni. Per essere il blog di un neofita del genere, gli apprezzamenti ricevuti mi rincuorano. Però, ansioso come sono per invincibile indole, qualcuno mi ha messo pure apprensione. Non soltanto perché i complimenti me li devo continuare a meritare, ma anche perché mi sono reso conto di come, forse per la mia non perfetta conoscenza degli usi e costumi dei blogger, potrebbe non essere chiaro che ci sono diverse sezioni da esplorare, oltre a questo spazio riservato ai post.“Il blog è semplice, essenziale e bello”, mi scrive il primo e illustre commentatore. Ecco, le parole “semplice” ed “essenziale” mi fanno capire che non sono state notate le scritte nella barra nera, in alto sotto il titolo. Meglio dunque se le segnalo a chi fosse interessato.
Cliccando su “I miei libri” e “I miei fumetti” si accede a due pagine dove sono elencate, in ordine cronologico, le mie cose professionali uscite a stampa dal 1990 in poi. Sono una bibliografia e una fumettografia, in altre parole. Quando ho avuto a portata di mano un’immagine per documentare la copertina di un saggio o di una testata, l’ho inserita. Altre, spero di inserirne appena potrò. Ho detto “cose professionali” perché ce ne sono molte altre pubblicate su riviste amatoriali, come la maggior parte delle storie di “Battista il Collezionista” o i testi dello “Speciale Alan Ford” di Collezionare, che non ho ritenuto di citare essendo poco più che le esercitazioni di un dilettante allo sbaraglio. Allo stesso modo, mi sono limitato a indicare i libri ma non i saggi usciti su rivista, per cui non c’è (per ora) nessun elenco degli articoli pubblicati a mia firma su Fumo di China, su Il Fumetto o su If, tanto per citare qualche testata per cui ho scritto. Anche volendo, comunque, sarebbe difficile riuscire a ricostruire un index di tutti questi miei lavori, che sono davvero tanti e sparpagliati per ogni dove, in Italia e all’estero (dato che ho pubblicato decine di pezzi scritti appositamente per Brasile, Croazia, Serbia e Turchia). Ma anche negli elenchi messi a disposizione dei naviganti in rete, può darsi che ci siano inesattezze e lacune. Per esempio, per il momento non ho completato la cronologia di “Occhi di Cielo” e non so se le storie di Cattivik e Lupo Alberto sono state ristampate altre volte oltre a quelle che sono riuscito a indicare. Chi volesse segnalare errori e omissioni, mi sarà di grande aiuto. Grazie in anticipo. A proposito di "Occhi di Cielo", è una tavola (credo) inedita quella che vedete in apertura, opera della bella e brava Lola Airaghi.
La sezione “Aforis my” contiene una selezione degli aforismi che sono andato scrivendo da vent’anni a questa parte. Sono un cultore e collezionista di aforismi altrui, ma mi diletto nell’inventarne di miei, non saprei dire con quali risultati. Per il momento, ho scelto di rendere pubblici quelli meno indigesti. Le foto che li commentano sono opera mia, istantanee colte al volo e senza pretese.
La sezione “A domanda rispondo” raccoglie in un unico testo una quindicina di interviste da me rilasciate nel corso del tempo, così da costituire l’immancabile sezione delle FAQ. A corredo delle mie risposte, foto d’archivio e disegni anche inediti che spero possano incuriosire qualcuno.
Per finire, la sezione “Click” cerca di radunare in un unico elenco i siti Internet dove ho scritto qualcosa o dove mi si presta particolare attenzione. Anche in questo caso, l’elenco è provvisorio e sarò lieto di aggiornarlo in seguito alle segnalazioni dei più volenterosi benevolenti. Ci sono anche dei link, sulla destra della pagina principale del blog, che rimandano a “bei posti” (siti consigliati), ad altri blog e ai forum che frequento. Per il momento, si tratta di un elenco molo ristretto. Non essendo pratico di come ci si comporta, attendo consigli: si deve puntare sulla quantità o sulla qualità? Si segnalano i blog che ricambiano la segnalazione o, come io credo, è sgradevole la logica del “do ut des”? Gli esclusi si offendono oppure vige il fair play? Ci sono regole di buona educazione e di colleganza che sto calpestando?
Mi raccomando, fatemi sapere.

4 commenti:

Ramath ha detto...

Se accetti un mio suggerimento,dovresti puntare piu' sulla qualità dei tuoi interventi che sulla quantità.Pochi,ma interessanti.
D'altronde il blog,essendo personale,vive delle tue opinioni e della tua creatività.
Non curarti tanto,se ricevi pochi commenti,non è un forum...ma un luogo di approfondimento personale e culturale.
Ecco: questa sarebbe la via piu' logica che dovresti seguire.
Ma...ripeto,il blogger sei tu ed è giusto che sia tu a trovare il giusto equilibrio.

Moreno Burattini ha detto...

In realtà non mi pongo né il problema della quantità né quello della qualità, ma soltanto quello del fatto che mi vada o non mi vada di scrivere una certa cosa. Per fortuna questo è uno spazio privato e posso farlo!
Volendo comunque razionalizzare il tuo suggerimento, di cui ti ringrazio, mi viene da dire che essendo un blog appena nato, i post sono pochi e dunque scriverne un po' per fare un minimo di archivio mi sembra indispensabile; e circa la qualità, quel che ho scritto non pare di livello del tutto infimo, per cui mi illudo che la lettura risulti almeno gradevole. Poi, com'è ovvio, nessuno è obbligato a leggere alcunché!
Infine, mi aspettavo molti meno commenti di quanti ne ho avuti e anche anche se non ce ne fossero stati andrebbe bene lo stesso! Ho messo un contatore di visite (anzi, me lo ha messo il tecnico) che per il momento mi lascia di stucco (alcune centinaia al giorno), ma ripeto: mi basta lasciare una traccia sul web a beneficio degli interessati, non tanto a breve quanto a medio termine. A lungo termine, poi, come diceva Keynes, saremo tutti morti :-)

Davide G.G. Caci ha detto...

Caro Moreno, benvenuto nell'intricata selva dei blog!
E complimenti, un eccellente inizio!

Ad maiora,

Davide

Ps da casa ti inserisco nei link del mio sito/blog!

Moreno Burattini ha detto...

Grazie!
Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, e senza neppure un Virgilio a farmi da guida. A dire il vero, il bravo Roberto Banfi, il mio web desiner di fiducia, ci si prova ma mi devo far spiegare come linkare anch'io i blog degli amici :-)
Appena ci riuscirò, potrò contraccambiare. O male che vada, lo faccio fare a lui.