martedì 2 novembre 2010

COSE ANCORA PIU' TURCHE

Un paio di mesi fa, in un post intitolato "Cose turche", ho parlato dei film realizzati in Turchia negli anni Settanta (all'insaputa di Sergio Bonelli). Di quelle pellicole, interpretate da Levent Çakir, ci sono degli spezzoni su YouTube. Più sotto vedete la locandina originale di una di esse.
Mai avrei immaginato che, a distanza di poco tempo, avrei conosciuto l'attore turco (acrobatico interprete di polizieschi e action movies), sarei stato seduto al tavolo di un ristorante con lui e avrei trascorso in sua compagnia alcuni giorni. Eppure, è esattamente quello che sta per accadere.
Domani mattina, 3 novembre, io, Gallieno Ferri, Marco Verni e Marcello Toninelli partiremo infatti per il Bosforo, invitati a rappresentare Zagor e il fumetto italiano in una grande kermesse libraria e fumettistica in programma fino a domenica 7 (quando faremo ritorno). Oltre a noi sono in partenza anche Angelo Stano, Gianfranco Manfredi, Laura Scarpa, Diego Cajelli e altri ancora.
Vi farò la cronaca della nostra trasferta lunedì prossimo: fino ad allora, questo blog non potrà essere aggiornato, dato che il calendario dei nostri impegni e appuntamenti è così fitto che penso non avrò il tempo per collegarmi alla Rete. A organizzare il nostro volo in Turchia è la Casa editrice 1001 Roman, che pubblica diverse serie bonelliane e che ha dato di recente alle stampe la traduzione turca del saggio "Gallieno Ferri, una vita con Zagor", scritto da me e da Graziano Romani. Anzi, io e Graziano firmeremo a Istanbul anche il contratto per pubblicare con lo stesso editore il nostro nuovo libro "Giovanni Ticci, un americano per Tex". Romani (che più in basso vedere in una foto mentre stringe il ritratto eseguito per lui da Alessandro Chiarolla) presenterà anche il suo disco "Zagor king of Darkwood" e terrà un concerto. Chissà se, stimolato dal pubblico, canterà per la prima volta anche uno dei nuovi pezzi dedicati ad Aquila della Notte, quelli del CD di prossima pubbicazione ("My name is Tex", di cui vi ho già parlato), che sono uno dei pochi ad avere già ascoltato.
Tra le altre cose, uscirà l'edizione turca del portfolio allestito da Giancarlo Orazi per gli ottanta anni di Gallieno Ferri, con gli omaggi di tutti i disegnatori dello staff al maestro genovese. A Ferri è dedicato anche un libro in corso di stampa a Istanbul, che raccoglie le sue più belle copertine.

Ma torniamo a Levent Çakir. La 1001 Roman pubblicherà due DVD con i film zagoriani (quelle che vi mostro qui a sinistra) , e l'attore sarà con noi per presentare la riedizione su dischetto delle sue pellicole, firmando autografi fianco a fianco con Ferri. Gallieno
Ferri, del resto, è la vera star del viaggio. Da quanto mi dicono, l'attesa a Istanbul è molto grande. Sono già diverse le interviste fatte via e-mail con giornali turchi, e molte altre sono previste nei prossimi giorni in varie conferenze stampa per quotidiani, radio e televisioni. Zagor è infatti il fumetto più popolare in Turchia.
Appena arrivati andremo in TV in diretta sulla rete nazionale NTV. Nei giorni seguenti, incontreremo i conduttori di TRT (la RAI locale) e di Skylife per altre comparse in televisione. Incontreremo il pubblico nei locali della Fiera del Libro e poi in un grande megastore nel centro. I disegnatori si prodigheranno in firme, disegni, strette di mano, e mi sa che anche a me toccherà scarabocchiare qualcosa (come sanno coloro a cui ho rifilato i miei famosi Cico in caricatura). Alcuni originali di Zagor verranno messi all'asta a favore di una associazione umanitaria. Credo che incontreremo anche rappresentanti delle istituzioni. Che dire di più? Un abbraccio a tutti!

1 commento:

gianpet ha detto...

Alla grande, Moreno & C. !!!
Buon viaggio !!!